01 lug 2020

Torre Littoria: la riqualificazione di un progetto storico nel cuore di Torino

Un edificio storico, edificato negli anni ’30 e simbolo dell’architettura razionalista di quegli anni frutto di un lavoro a quattro mani dell’architetto Armando Melis De Villa e dell’ingegnere Giovanni Bernocco. Il più alto edificio residenziale di Torino e tra i primi cinque edifici più alti della città. Un complesso monumentale che sorge in via Viotti tra piazza Castello e piazza San Carlo.

Torre Littoria è uno dei simboli di Torino tanto amato quanto discusso che oggi viene coinvolto in un’importante progetto di riqualificazione nel settore degli affitti luxury. A occuparsi degli interni Milano Contract District, lo storico partner Ernestomeda per il real estate.

 

 

In coordinamento con lo studio di progettazione Camerana & Partners, che ha curato l’art direction e il layout dei tagli degli appartamenti della torre, Milano Contract District è stata incaricata dalla committenza di affiancarsi allo studio per la realizzazione del progetto d’interior per il quale ha lavorato per oltre 15 mesi il project team “design&build” deputato in MCD a seguire queste tipologie di interventi.

 

 

«Si è trattato di un vero e proprio lavoro a sei mani a fianco dello studio Camerana e della committenza”, spiega il fondatore Lorenzo Pascucci. “Lo sforzo è stato quello di tradurre un complesso progetto di interni studiato su carta in una fornitura di prodotti e soluzioni di interior su misura che mantenessero alti gli standard qualitativi, incontrando i budget allocati dal committente.»

 

 

L’edificio che si sviluppa su 19 piani con quasi 90  metri di altezza prevedrà appartamenti con unità singole monopiano e duplex con terrazzi annessi che sarà arricchito da tecnologie smart con domotica d’avanguardia, conciergerie, le aree dedicate al benessere e alla condivisione.

 

 

Un progetto di riqualificazione dal grandissimo valore storico e culturale. Tra i partner del progetto per quanto riguarda l’interior i migliori brand di design made in Italy, tra i quali Ernestomeda non poteva certamente mancare.

Torna su
Questo sito utilizza i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile, nonchè per finalità commerciali e di pubblicità.
Se procedi con la navigazione sul sito senza disabilitarli, ci autorizzi l'invio e l'utilizzo di cookie sul tuo dispositivo. Per leggere la nostra politica in materia di cookie, clicca qui.